"C'è stata un'accelerazione dal punto di vista dell'incompatibilità da parte di alcuni partiti di opposizione che ritengo imbarazzante. C'è una procedura stabilita dal Tuel e ci sarà l’interpretazione di una norma, ci sarà un’istruttoria fatta dalla segreteria comunale e poi deciderà il consiglio comunale circa la convalida degli eletti. Non è cambiato nulla. Ci sono leggi e regolamenti comunali. Tutto questo clamore sulla vicenda non l'ho compreso". Così il vicesindaco di Terni, Riccardo Corridore, nella conferenza stampa di questa mattina a proposito della presunta incompatibilità del neo sindaco Bandecchi con il ruolo di proprietario della Ternana Calcio, per via della concessione dello stadio Liberati che è di proprietà comunale.

Era stato lo stesso Bandecchi, subito dopo la proclamazione, ad annunciare la messa in vendita della Ternana per via della presunta incompatibilità, parlando di recenti modifiche apportate dalla giunta uscente. A seguito di queste dichiarazioni, Lega e Fratelli d'Italia hanno espresso la propria posizione attraverso i rispettivi comunicati stampa. "L'incompatibilità non l'ha innescata nessuno - ha spiegato il vicesindaco, Riccardo Corridore - ci sono ruoli che vanno rispettati, azioni da rispettare e iter amministrativi da portare avanti. Tutto questo clamore non lo comprendo. Esistono leggi, normative, regolamenti e c’è un percorso istruttorio già avviato, c’è un consiglio comunale e un Prefetto. Ciascuno si esprimerà per le proprie competenze. C’è possibilità per ogni cittadino di fare delle contestazioni. Ci sono i termini di legge laddove sussista questa incompatibilità per sanarla. Tutta questa agitazione non la capisco, mi sembra che a Terni si sia votato per la prima volta. Non è cambiato niente. L'unica cosa che posso dire è che ci è stato sottoposto un modello ‘ultroneo’ rispetto alle linee ministeriali. Si tratta di un modellino da sottoscrivere che, a mio modo di vedere, andava approvato dal consiglio comunale come allegato al regolamento di funzionamento del consiglio stesso. Invece è stato portato così in modo impattante ma è stato sottoscritto da tutta la giunta, sindaco compreso. Tutta questa agitazione non la vedo".

"Se sussiterà l'incompatibilità, Bandecchi venderà la Ternana - ha aggiunto Corridore - ci sono le procedure, non ci stiamo inventando niente. Il sindaco è disponibile, se la destra ritiene che deve vendere la Ternana, Bandecchi venderà la Ternana. Ma tutt questa preoccupazione delle opposizioni è inopportuna. Ho apprezzato l'intervento del rappresentante in consiglio comunale di Forza Italia mentre Lega e FdI farebbero bene ad analizzare la loro situazione interna".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Parma 76 38
Como 73 38
Venezia 70 38
Cremonese 67 38
Catanzaro 60 38
Palermo 56 38
Sampdoria 55 38
Brescia 51 38
Cosenza 47 38
Sudtirol 47 38
Modena 47 38
Reggiana 47 38
Pisa 46 38
Cittadella 46 38
Spezia 44 38
Ternana 43 38
Ascoli 41 38
Bari 41 38
Feralpisalò 33 38
Lecco 26 38

ULTIME GARE DISPUTATE