La Pink Basket Terni, con la formazione Under 14, ha chiuso in bellezza il torneo “Un canestro per Iqbal”, rassegna internazionale dedicata alla sensibilizzazione sulle tematiche dello sfruttamento minorile e al suo contrasto, con una vittoria nell’ultima partita. La giornata si è aperta con una sconfitta contro le lettoni del BJBS Riga, con le ragazze della Pink che, pur disputando una buona gara, si sono arrese fronte alla maggiore fisicità e organizzazione tattica delle avversarie. Il successo è arrivato così nella partita successiva, l’ultima del torneo intitolato a Iqbal Masih, ragazzino dodicenne pachistano ucciso il 16 aprile di 28 anni fa, per essersi ribellato al suo sfruttatore, contro Basket Roma. Le capitoline sono partite meglio, ma le ternane non hanno mollato e sono rimaste in scia chiudendo il primo parziale in parità. Nel secondo quarto le romane hanno piazzato un parziale significativo, arrivando alla pausa lunga sul +11. Con la partita che sembrava ormai indirizzata, la Pink al rientro in campo ha ridotto in un attimo lo svantaggio e da lì in poi si è andati avanti in sostanziale equilibrio, con le due formazioni pronte a rispondersi colpo su colpo. E alla fine la Pink è riuscita a mettere il naso avanti e a condurre in porto la vittoria. Ciliegina sulla torta poi la vittoria, nel corso della premiazione, della gara del “Tiro da 3 punti” da parte di Greta Provantini. Al di là dei risultati, è stata un’esperienza bellissima e di alto livello per tutte le ragazze che si sono messe a disposizione e si sono impegnate, dando tutto. Nella prima giornata c’era stato il doppio impegno contro la squadra Slovena di Janina e contro le padrone di casa della Umana Reyer Venezia. Contro le slovene la Pink ha ribattuto colpo su colpo e anche quando, grazie alle scelte tattiche difensive, Janina ha allungato, le ternane sono state brave a rimanere aggrappate al match, avendo anche più volte la palla per pareggiare. Alla fine la maggiore esperienza e precisione delle avversarie hanno fatto la differenza, ma la squadra di Piermarini e Bimbo è uscita tra gli applausi per aver giocato per lunghi tratti alla pari, dovendo però pagare dazio per qualche errore di troppo al tiro e per qualche disattenzione in difesa. A distanza di sole tre ore le ternane sono tornate ancora sul parquet, questa volta contro le padrone di casa dell’Umana Reyer Venezia, società organizzatrice del torneo. Per un quarto e mezzo la Pink è rimasta in scia della Reyer, ma poi le energie sono venute a mancare, e anche grazie alle qualità delle venete sono state queste a chiudere vittoriosamente il match. Solo una reazione di orgoglio sul finire del terzo quarto e nell’ultimo, ha permesso alla Pink di giocare alla pari e limitare il passivo, ma con le energie al lumicino era difficile chiedere di più.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
33a di campionato, 13/4/2024
Cremonese - Ternana 1 - 2
Eccellenza
28a di campionato, 14/4/2024
Narnese - Olympia Thyrus 2 - 0
Città di Castello - Terni F.C. 1 - 1
Promozione gir. B
28a di campionato, 14/4/2024
Vis Foligno - AMC 98 0 - 0
San Venanzo - Ducato Spoleto 0 - 0
Real Virtus - Amerina 1 - 2
Guardea - Bevagna 0 - 1
Foligno Calcio - Sangemini Sport 5 - 2
Bastia - Campitello 1 - 0