La Carrarese, fresca di promozione tra i Cadetti dopo la vittoria dei playoff, può iscriversi in deroga al campionato di B. Nella domanda deve indicare lo stadio per le gare casalinghe. Lo stadio “Dei Marmi” (nella foto) però attualmente non è a norma per la B e il Comune sta lavorando per accelerare i lavori di ristrutturazione dell’impianto, con una lista di migliorie da apportare per renderlo adeguato, parecchio lunga: aumento della capienza, tornelli, ristrutturazione dei servizi igienici e della tribuna stampa, ecc.. Al momento c'è l'ipotesi di un trasferimento temporaneo all'Arena Garibaldi di Pisa, che scongiurerebbe così un altro caso-Lecco, che ha tormentato l'estate calcistica dello scorso anno. Ma saranno costrette a giocare lontano dalle città di appartenenza altre due società neopromosse: la Juve Stabia e il Mantova. Per loro nessun problema visto che hanno già indicato gli impianti interessati nella domanda di iscrizione: i campani al "Garilli" di Piacenza, anche se i lavori di adeguamento del "Romeo Menti" dovrebbero concludersi prima dell'inizio del campionato; i virgiliani invece hanno indicato il "Manuzzi" di Cesena finché non saranno ultimati i lavori di ristrutturazione al "Danilo Martelli".

Curiosamente la situazione si ripete anche per la serie A con il Venezia che in sede di iscrizione ha indicato come impianto provvisorio per le gare casalinghe l'U-Power Stadium di Monza e il Como al "Bentegodi" di Verona.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Parma 76 38
Como 73 38
Venezia 70 38
Cremonese 67 38
Catanzaro 60 38
Palermo 56 38
Sampdoria 55 38
Brescia 51 38
Cosenza 47 38
Sudtirol 47 38
Modena 47 38
Reggiana 47 38
Pisa 46 38
Cittadella 46 38
Spezia 44 38
Ternana 43 38
Ascoli 41 38
Bari 41 38
Feralpisalò 33 38
Lecco 26 38

ULTIME GARE DISPUTATE