Torna dopo oltre 40 anni la Cesi scalo-Cesi, l’evento motoristico delle quattro ruote che si svolgeva negli anni ’70 e ’80 a Terni. A riportarlo in auge, in forma di sfilata non competitiva su strade chiuse, sarà l’associazione “Autodepocaeventi” che ieri mattina ha presentato l’iniziativa in una conferenza stampa nella sala del Consiglio provinciale. L’appuntamento è per domani, a partire dalle 9,30 con “Cesi Parade”. I partecipanti, dopo essersi ritrovati in Via Bartocci (Zona Sabbione), proseguiranno con un riordino in corrispondenza della stazione di Cesi e percorreranno i 5 chilometri della “lunga” di Cesi per due volte e poi, lambendo Carsulae, raggiungeranno Montecastrilli per una conviviale al centro fiere don Serafini, dedicata ai soci ed allargata per l’occasione a tutti i partecipanti che sfileranno nel centro di Montecastrilli fino a raggiungere l’area fieristica dove l’evento si inserirà nel contesto di “MotorInn”, con le auto che verranno poste al vaglio di una giuria dedicata che premierà gli esemplari più rappresentativi, privilegiando quelli di rilevanza storica e collezionistica certificati dall’Automotoclub Storico Italiano (ASI), ma senza trascurare ogni altro veicolo purché “capace di emozionare”. La “Cesi Parade” farà da prologo alla quarta edizione in programma per il prossimo mese di ottobre di “Supercarslot”, la rassegna di auto storiche e supercar che ha ormai varcato i confini provinciali e regionali e che ogni anno richiama appassionati da molte parti d’Italia. Per l'occasione è stata parcheggiata davanti agli ingressi di Palazzo Bazzani una Ford Mustang (nella foto) che appartiene alla categoria super car, con un motore e design che riprende i modelli anni '60. Il motore è di fabbricazione statunitense, ma veniva montato anche sulle italiane Dallara. A fare gli onori di casa è stata la presidente della Provincia Laura Pernazza, che ha ringraziato ed elogiato l’associazione “Autodepocaeventi” per l’organizzazione di un’iniziativa “che – ha detto – contribuisce a far conoscere le auto storiche e a promuovere turisticamente il nostro territorio e le sue bellezze come la Cascata delle Marmore e altri territori, tra cui Cesi e Montecastrilli, ed è per questo che la Provincia apprezza e sostiene questa iniziativa come altre che per la loro qualità e il loro richiamo mettono in risalto i nostriterritori”. Il presidente dell’associazione Francesco Falciola ha sottolineato la capacità di queste auto di emozionare. “Abbiamo ideato – ha affermato - un evento che per qualità, quantità, competenza e passione, in pochi anni è diventato di interesse nazionale e questo ci fa molto piacere per l’iniziativa in sé stessa e per la sua capacità di fare promozione”. Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere comunale di Terni Riccardo Fortunati che ha posto l’accento sul richiamo turistico e culturale e sulla presa di queste auto nei confronti di tanti cittadini e appassionati. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Maurizio Speziali, presidente dell’Automotoclub Storico Italiano, e Piergiorgio Castelli della Collezione Castelli.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
33a di campionato, 13/4/2024
Cremonese - Ternana 1 - 2
Eccellenza
28a di campionato, 14/4/2024
Narnese - Olympia Thyrus 2 - 0
Città di Castello - Terni F.C. 1 - 1
Promozione gir. B
28a di campionato, 14/4/2024
Vis Foligno - AMC 98 0 - 0
San Venanzo - Ducato Spoleto 0 - 0
Real Virtus - Amerina 1 - 2
Guardea - Bevagna 0 - 1
Foligno Calcio - Sangemini Sport 5 - 2
Bastia - Campitello 1 - 0