Il Tabellino

LAZIO RUGBY CADETTA - ITALIA RUGBY SENIORES 22-27

ITALICA RUGBY SENIORES: Frittella, Tulli, Giorgi, F. Giorgini, Palmeri, S. Pica, Gobbo, S. Novella, Simeoni, Canulli, M. Novelli, Baiocco, Arca, Carapis, Molinari. In panchina: Pieramati, G. Giorgini, Lidi, Savignani, D. Pica, Cardinali, Pietrelli.

PUNTI: 8' mt Giorgi tr Frittella, 12' cp Frittella, 18' cp Frittella, 24' mt Lazio tr, 36' mt Lazio, 38' mt Giorgi tr Frittella, 65' mt Giorgini tr Frittella, 75' mt Lazio, 78' mt Lazio

Splendida vittoria in trasferta dell'Italica Rugby Seniores che si impone 27-22 sul campo della Lazio Rugby Cadetta, terza forza del campionato, nonostante l'assenza dell'ultimo minuto di Monicchi per influenza. Partita decisa dai calci piazzati di Frittella, impeccabile dalla piazzola, che centra i pali in tutte e tre le trasformazioni delle mete segnate da Giorgi (due) e Giorgini, più due calci di punizione. La Lazio segna quattro mete ma ne trasforma solo una e nonostante la reazione nel finale, complice il giallo a Carapis, non riesce a riprendere i Draghi della franchigia di Terni-Young Rieti-Guardia Martana. Pronti via e il XV di Pariboni scappa sul 13-0 con la meta di Giorgi trasformata e i due calci dell'estremo. Ritorno della Lazio con due mete ma il primo tempo si chiude ancora con la segnatura di Giorgi e la precisione chirurgica del calcio del numero 15. In apertura di secondo tempo va a segno Giorgini e con i 2 punti messi dalla piazzola il punteggio è 12-27. Non bastano alla Lazio le due mete nel finale per rovesciare il risultato. Soddisfatto coach Mario Pariboni: "Abbiamo giocato con ordine, un elogio particolare alla prima linea costituita da Arca-Molinari-Carapis 60 anni in tre. E' stata una bella partita, veloce e con tanti cambi di gioco. Da parte nostra, la risposta che mi aspettavo dopo la vittoria di misura con l'Unione Rugby L'Aquila di domenica scorsa. Abbiamo sciupato, ma abbiamo gestito molto bene il pallone. I calci di Frittella ci hanno fatto vincere, bisogna migliorare ancora su alcuni aspetti ma oggi non poso rimproverare niente ai ragazzi".

SETTORE GIOVANILE

Nonostante il freddo pungente di Perugia i piccoli Draghetti dell'Under 6 del Terni Rugby Pol. Virgilio Maroso guidati da coach Elisa Natalini si sono presentati all'ultimo raggruppamento di questo 2018 pieni di grinta e di voglia di fare. Tre partite, tre vittorie contro il Perugia Junior, il CUS Perugia e il Città di Castello unito al Foligno. Bellissimo il gioco di squadra con i sostegni in aiuto al portatore che ha permesso di rubare tante palle e segnare altrettante mete. Fatti altrettanti placcaggi anche se non tutti efficaci. Un grande applauso va al piccolo Nicolò che ha esordito al suo primo raggruppamento giocando senza paura e facendo addirittura due mete. Gli Under 8 di Valerio Attili uniti in un'unica squadra al Foligno hanno dimostrato grinta e voglia di giocare, dei buoni placcaggi ed un ottimo sostegno che hanno permesso alla franchigia Terni-Foligno di vincere due delle tre partite disputate. Ultimo incontro prima delle feste molto positivo anche per gli Under 10 di Jacopo Borghetti: "Gruppo determinato e sempre concentrato dal primo all'ultimo minuto. Netti miglioramenti nelle fasi difensive e costante crescita nell'intensitá del gioco. Un plauso particolare ad Edoardo Caruso ed a Federico Berti per la prima meta". L'Under 12 di Stefano Capotosti esce sconfitta complice l'assenza di alcuni elementi chiave. "Nel complessivo la squadra ha sempre lottato su tutti palloni - commenta coach Capotosti - la pausa natalizia servirà per lavorare sulle nostre lacune". Ancora una prestazione sotto tono per l'Under 14 del Terni Rugby Pol. Virgilio Maroso che a Città di Castello ha affrontato il Tigri Fratta: "Difficoltà nella difesa. Qualche miglioramento nelle fasi d'attacco. Molto lavoro da fare per i prossimi match" il commento di coach Roberto Golfetto. Delusione e amarezza per la Juniores Under 18 dell'Italica dei coach Diamanti e Pelagalli che al campo Pontenaia di Todi affrontava la FTGI Rugby Lions Alto Lazio. Partita gestita meglio dai viterbesi che con poche giocate, ma rapide e decise, mettono in evidenza le lacune tecniche della difesa dell'Italica che comunque non molla e tiene in mano per lungo tempo il possesso del pallone. "Quattro mete annullate e qualche assenza di troppo fanno sì che la partita prenda una piega sbagliata e irrecuperabile - spiega coach Diamanti - peccato perché sembravamo pronti per fare il salto di qualità invece rimane l'idea di un'occasione fallita".

Nella foto di Roberto Pierangeli: Marco Frittella

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
15a di campionato, 17/11/2019
Teramo - Ternana 1 - 1
Eccellenza
11a di campionato, 17/11/2019
Spoleto - Narnese 1 - 3
Orvietana - Gualdo Casac. 2 - 1
Promozione gir. B
11a di campionato, 17/11/2019
Viole - Amerina 2 - 0
Romeo Menti - Petrignano 3 - 0
Montefranco - AMC 98 0 - 2
Massa Martana - Olympia Thyrus 1 - 1
Giove - Julia Spello 3 - 0
Campitello - Vis Foligno 1 - 1
Athletic Bastia - San Venanzo 0 - 2