"Poco da aggiungere sulla volontà della proprietà, dobbiamo prenderne atto e cominciare a lavorare. Vi chiediamo di lasciarci tranquilli e diradare in tempi accettabili le richieste di chiarimento". Queste le parole dell'avvocato Massimo Proietti che fanno subito capire il messaggio della conferenza stampa.

Dopo l'annuncio di Bandecchi di voler vendere la società, l'incertezza societaria si aggiunge a quella sportiva. "L'obiettivo principale rimane la salvezza" aggiunge Paolo Tagliavento a dimostrazione del momento particolarmente delicato per la squadra impegnata ad evitare la clamorosa retrocessione.

Con l'avvocato Proietti e Tagliavento c'è anche Gianluca Fabi, responsabile comunicazione Unicusano: "Bandecchi non si disinteressa della Ternana. Rimane il presidente, è in contatto con allenatore, squadra e ds".

Il messaggio inviato da Bandecchi: "Ci tengo a precisare che non sono certamente arrabbiato con i cittadini ternani e so che i tifosi non sono tutti cosi. Ringrazio le istituzioni e in particolar modo tutti quei tifosi e cittadini che in queste ore mi hanno fatto giungere il loro supporto e la loro solidarietà. Ma io sono un uomo normale, con atteggiamenti normali, la mia normalità continua a essere un tratto distintivo anche della mia crescita imprenditoriale. Credo sia quindi comprensibile capire che beccarmi degli sputi, rappresenta per una persona come me, la stessa cosa che se qualcuno mi sparasse addosso , siamo a un livello che va fuori da qualsiasi limite naturale. Questo non riguarda solo il tifo più caldo, dai filmati si può vedere che i primi insulti, molto pesanti nei confronti della mia persona,sono partiti dalle tribune dietro le panchine, non credo che tutto questo, dopo quello che ho dato, io debba continuare a sopportarlo. La guerra l'ho già fatta, ho già dato. Voglio avere un rapporto sereno con lo sport. Il calcio è uno sport che dovrebbe basarsi su altri principi, non certo quello che ho visto , ed è per questo che mi sento fuori dal calcio. Non era prevedibile per me che accadesse questo, non me lo aspettavo, io ne sono rimasto colpito ancora una volta perché la mia umiltà, la mia serenità e il mio rivolgermi a tutti è stato evidentemente travisato. Aggiungo subito che sono ovviamente un imprenditore che mantiene i suoi impegni e finché non ci sarà qualcuno che porterà avanti questo progetto io rispettero questi impegni. Ora mi si sento fuori dal calcio perché è il mondo del calcio che ha litigato con Bandecchi non viceversa, perché forse chi si occupa di calcio appartiene a un altro mondo che non è il mio, e forse proprio per questo dovrò occuparmi di altre cose".

Poi le domande dei giornalisti all'avvocato Proietti.

Chi viene eventualmente cosa va ad acquistare? "Sono aspetti di tipo formale e tecnico che costituiranno base di trattativa. Sulle offerte ricevute da Bandecchi di cui lui ha parlato giorni fa bisognerebbe chiedere a lui. Io inizio a lavorare da oggi su questa cosa".

Risultano almeno già 4-5 manifestazioni di interesse: "La finalità di oggi è comunicare le modalità operative. Se arriveranno offerte concrete le comunicheremo. Lo scopo è evitare che mi si chieda quotidianamente. Dobbiamo capire come procedere e abbiamo bisogno di serenità".

Quale sarebbe il criterio per la scelta dell'acquirente? "Valutazioni saranno fatte strada facendo".

Quanto vale la Ternana? "L'incontro di oggi ha la sola finalità di dare delle indicazioni sulle modalità operative".

Regolarità dei pagamenti? "Al centesimo - assicura Tagliavento - e lo sarà fino all'ultimo giorno".

Sulla richiesta di risarcimento al Tar del Lazio. Se la Ternana dovesse avere anche un parziale riconoscimento cosa succede? Il risarcimento lo prende Bandecchi o il possibile acquirente? "Dobbiamo attendere il 26 marzo. Ma ci sono varie soluzioni che possono essere intraprese".

Ipotesi blocco retrocessioni in Lega Pro: "Dobbiamo sperare di non arrivare a quello. Azzerare completamente le retrocessioni è difficile, dipende dallo stato di salute delle società a fine campionato. La Covisoc ci ha elogiato per i nostri conti ed erano perplessi per tante altre situazioni. Ma non voglio pensare di salvarmi sulle disgrazie altrui. Non è bastato essere sani e virtuosi per essere ripescati la scorsa estate" chiosa Tagliavento.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.B
Squadra Pt G
Pordenone 68 35
Triestina 61 35
Feralpisalò 58 35
Imolese 57 35
Sudtirol 55 35
Monza 54 35
Ravenna 53 35
Fermana 46 35
L. R. Vicenza 44 35
Sambenedettese 44 35
Vis Pesaro 40 35
Giana Erminio 40 35
Gubbio 40 35
Ternana 39 35
Teramo 39 35
Albinoleffe 37 35
Virtus Verona 37 35
Renate 35 35
A. J. Fano 34 35
Rimini 34 35

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.B
35a di campionato, 14/4/2019
Ternana - Sudtirol 1 - 1
Eccellenza
28a di campionato, 7/4/2019
Narnese - Orvietana 1 - 0
Promozione gir. B
29a di campionato, 14/4/2019
Viole - Giove 0 - 0
Terni Est Soccer School - Amerina 2 - 1
San Venanzo - Montefranco 2 - 0
Olympia Thyrus - Gualdo Casac. 2 - 3
AMC 98 - Campitello 1 - 2