I Draghetti dell'Under 14 del Terni Rugby si aggiudicano il 2 Torneo Calendimaggio che si disputato sul campo di Borgo Rivo vincendo tutte e tre le partite contro Tuscia, Appia e Pescara. Netto il 42-0 in apertura contro Appia, sofferto 10-5 contro Tuscia nella seconda partita, agevole 38-0 di chiusura contro il Pescara. Al secondo posto Tuscia che vince con Pescara (31-0) e Appia (17-0). Terzo posto per Appia che nel match contro Pescara si impone 15-5. Man of the Tournament stato premiato Giacomo Muzzin dell'Appia mentre il premio Fair Play andato al Pescara. "Prestazione di livello dei ragazzi che hanno vinto il torneo subendo solo una meta - commenta soddisfatto coach Roberto Golfetto - buon livello di gioco sia in attacco che in difesa, ho visto gioco di squadra e determinazione. Molti punti sui quali lavorare ma un importante obiettivo che giova al morale e corona anche i sacrifici fatti". Il club ringrazia tutti i genitori dell'Under 14 e delle altre categorie che hanno dato il loro aiuto per la riuscita del torneo. "Non era facile viste le tante avversita compreso il maltempo e invece portiamo a casa tanti sorrisi e ringraziamenti dalle squadre ospiti, oltre che un buon rugby" dice la responsabile del minirugby Simona Foschi. A Colli Sul Velino bella prestazione dell'Italica Juniores Under 16 di Sergio Depretis contro i pari et di Rieti che la spunta 20-19 dopo un match equilibrato giocato punto a punto: "La squadra avversaria ha mostrato enormi miglioramenti e li ha messi in campo. Noi abbiamo giocato con grinta e non abbiamo mollato nessun pallone. Unica pecca dei ragazzi i troppi palloni persi in avanti e la poca disciplina. Congratulazioni ai ragazzi del Rieti per la crescita durante la stagione" commenta coach Depretis. Viene invece sconfitta la Seniores di mario Pariboni a Civita Castellana. Un 7-6 maturato bel finale che brucia non poco: "A Rieti diciamo 'peggio che andar di notte' per dire 'buio totale'" il commento di coach Pariboni. Nel primo tempo i Draghi vanno in vantaggio 6-0 con due calci piazzati di Frittella, hanno il predominio territoriale ma non riescono a segnare anche se ci vanno vicino in almeno due circostanze con due azioni da grubber kick in area di meta che per l'arbitro annulla. Partita in mano all'Italica fino ai minuti finali quando arriva l'inspiegabile black out. Una disattenzione consente a Civita Castellana di portarsi nei 22, fallo fischiato a Giorgini che prende il cartellino giallo e finisce anzitempo la partita. Mischia vinta da Civita Castellana che segna la meta e successiva trasformazione: "Dovevamo gestire meglio quella palla - si rammarica coach Pariboni - non dovevamo farli segnare, loro hanno placcato molto ma non erano mai stati pericolosi". Domenica prossima chiusura in casa contro Rugby Roma, la squadra saldamente in testa al campionato che fin qui ha sempre vinto.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE