"Non deve essere un problema per noi giocare in trasferta, dobbiamo avere la nostra identità e poi ho avvisato la squadra che domani da Terni arriveranno in tanti". In 600 precisamente, tanti i biglietti venduti per Rieti-Ternana, e per Fabio Gallo questo aspetto può rappresentare una marcia in più per superare il turno in Coppa Italia: "Non penso al campionato ancora. Non è un problema al momento, penso alla partita di domani per passare il turno e passarlo in modo concreto con una squadra che fa calcio e faccia vedere progressi" dice il mister dopo l'allenamento di rifinitura.

Top secret la formazione: "Non l'ho ancora comunicata alla squadra, nei giorni scorsi ho voluto mischiare le carte e le scelte definitive le farò domani. Sono contento che fino ad ora non ci sono stati problemi particolari. Ci siamo allenati anche sulle nuove regole come la possibilità per il portiere di rimettere il pallone dal fondo ad un compagno anche dentro l'area di rigore. Ho cercato di dare delle linee guida su ciò che dobbiamo fare. E' chiaro che non sappiamo come ci verranno a prendere gli avversari. L'idea è poter giocare il più possibile la palla avendo un centrocampo di palleggiatori, senza alzare troppo il rischio".

L'avversario è il più vicino geograficamente, ma nasconde lo stesso delle insidie: "Conosciamo poco i nostri avversari, abbiamo visto la partita con l'Olbia dove hanno fatto un buon primo tempo, poi sono rimasti in 10 e in questo momento non è facile giocare in inferiorità. Hanno corsa e gamba, vorranno rompere le scatole alla Ternana. Fisicamente stiamo bene: abbiamo lavorato tanto, fino a mercoledì abbiamo caricato. La squadra al momento è al 70%, ci stiamo concentrando sulla forza. Avendo più tempo rispetto alla scorsa stagione siamo riusciti a spalmare i carichi di lavoro".

Sull'ultimo arrivato, Anthony Partipilo: "E' un giocatore che abbiamo scelto, lo seguivamo da un po'. L'ho visto giocare punta e trequartista, gioca con la cattiveria d'attaccante. E' una soluzione valida e può permetterci di giocare con attacco a tre. E' una scelta fatta per la qualità del ragazzo e la possibilità di adottare sistemi di gioco diversi. Non significa che il suo acquisto ci porterà a rinunciare all'arrivo di un altro attaccante. Nel frattempo stiamo cercando di far rendere al massimo i nostri e con Vantaggiato ad esempio abbiamo impostato un lavoro particolare e personalizzato che sembra stia dando i suoi frutti. Se c'è qualcuno più bravo dei nostri e vuole venire ben venga, se invece ha qualche titubanza ricordiamoci che Terni è un punto di partenza e non di arrivo".

Vantaggiato resterà sicuramente a Terni? "Non so come rispondere a questa domanda. Viola? Non è compito mio dare comunicazioni. Salzano? Mi sembra contento di rimanere qui e non ho indicazioni diverse. Si entra nel periodo caldo del mercato. Può succedere che i giocatori vengano richiesti e questo vale per i vari Vantaggiato, Salzano o Argento. Siamo quasi al completo, manca solo il contorno. Potrebbe mancare un mancino puro come vice Mammarella, ma abbiamo delle alternative come Sini o lo stesso Parodi".

In ottica campionato, Bari favorito e poi sullo stesso piano Ternana, Catania e Reggina? "L'anno scorso la Ternana era favorita, oggi conta solo quello che riusciamo a fare ogni domenica. Le chiacchiere non fanno punti, abbiamo scelto giocatori di categoria: concreti, utili alla mia idea di calcio. Dobbiamo lavorare e farci trovare pronti. Il mercato? Sono molto contento di quanto abbiamo fatto".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE