"Le cose fatte bene richiedono tempo. Devo ringraziare il sindaco Latini, la dirigente, l'assessore Masselli e tutti coloro che si sono adoperati per trovare la soluzione più fattibile". Così Paolo Tagliavento, vicepresidente della Ternana Calcio, dopo la firma sul rinnovo della convenzione per l'utilizzo dello stadio Liberati. Trovata la quadra per le prossime due stagioni secondo le linee contenute nel Decreto rilancio.

Atto integrativo convenzione Ternana-Comune stadio Liberati (scarica pdf)

"A seguito dell'evento pandemico - ha aggiunto Tagliavento - questa norma di legge consentiva la proroga modificando piccolissime cose rispetto alla passata convenzione ed è quello che abbiamo fatto. Risolto il nodo della responsabilità: restano sia le nostre che quelle del Comune, sono suddivise tra ordinario e straordinario. Non c'è una ripartizione di spese ma il proseguimento di una situazione che era già in essere. In questi 5 anni abbiamo ottemperato alla cifra da spendere per la manutenzione straordinaria, anzi l'abbiamo superata. Quindi sono rimasti i canoni che erano già in vigore".



Sarà l'ultima convenzione riferita al Liberati così com'è attualmente? "Speriamo possa essere l'ultima convenzione con il vecchio stadio - ha risposto il sindaco Latini - abbiamo inserita una clausola che ci consente di rivedere le condizioni nel caso che il progetto di riqualificazione possa andare a buon fine come tutti auspichiamo. Speriamo in un futuro diverso per il nostro stadio. E' un momento transitorio che nasce da un'esigenza riconosciuta dalle normative emergenziali Covid e che permette alle società di prolungare le convenzioni con un'ipotesi di riequilibrio economico a causa delle perdite di questi ultimi due anni. Il termine per questa proroga è la stagione 2023-2024, abbiamo fatto una valutazione su costi spese e perdite ed è stato fatto un riequilibrio. I rischi operativi restano a carico del privato, abbiamo rimodulato la possibilità di intervenire come manutenzione ordinaria e stroardinaria. C'è una specie di franchigia che sostituisce il canone, tutto nelle facoltà di legge transitoria poi speriamo possano cambiare gli scenari".

Altro snodo importante oggi il passaggio in Prima commissione della variante al Prg per lo scomputo dei terreni di Villa Palma che la Ternana intende acquistare per costruire il nuovo Centro sportivo. "Oggi la variante è in commissione e poi andrà in consiglio - ha detto Tagliavento - la vedo come la cosa più fattibile e vicina. Per quanto riguarda i lavori sui campi del Campomaggio sono già iniziati, i campi dovranno essere pronti entro il 1° luglio per il raduno che anticiperà la partenza per il ritiro di Cascia prevista per il 4 luglio".

Per quanto riguarda i tempi per la convocazione del consiglio comunale, la seduta per votare la variante al Prg dovrebbe essere quella del 20 giugno. Il presidente del consiglio comunale, Francesco Maria Ferranti, oggi pomeriggio alle ore 15 ha convocato la conferenza dei capigruppo e la data giusta per l'assise comunale potrebbe essere quella immediatamente successiva al prossimo lunedi, quindi dopo le votazioni per le amministrative in programma questo fine settimana.

Novità anche per quanto riguarda la campagna abbonamenti: "Sarà attivata non appena finiremo di studiare gli ultimi dettagli - ha detto Tagliavento - intorno al 20-22 giugno i tifosi sapranno tutto. Intanto il 18 giugno ricordo la presentazione delle nuove maglie in occasione del 50° anniversario della prima promozione della Ternana in Serie A che sarà ricordata con una scritta speciale sulla maglia".

Ultima domanda sulla determina dirigenziale della Regione Umbria che su iniziativa della Direzione Salute & Welfare ha incaricato per 39.500 euro l'Università Cattolica del Sacro Cuore per un parere giuridico amministrativo sulla procedura adottata dalla Ternana nell'ambito della Legge Stadi per il progetto di riqualificazione dello Stadio Liberati collegato alla realizzazione della clinica privata. Ne ha parlato anche l'assessore regionale Luca Coletto ieri in audizione alla Seconda Commissione: "I posti letto convenzionati una volta assegnati è difficile toglierli, ma non abbiamo preclusioni ed i tecnici sono al lavoro" ha detto Coletto in uno dei passaggi della sua relazione. Lo stesso presidente Ferranti ha incalzato l'assessore regionale auspicando una felice risoluzione del progetto stadio-clinica nei limiti e nei percorsi garantiti dalle normative: "Esamineremo la richiesta di parere che la Regione ha affidato all'Università Cattolica del Sacro Cuore" ha detto Tagliavento. Latini ha confermato che non ci sarà alcuna interferenza con la convocazione della Conferenza dei servizi decisoria per la quale, anzi, c'è già la data del 6 luglio.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Ternana 0 0
Ascoli 0 0
Bari 0 0
Benevento 0 0
Brescia 0 0
Cagliari 0 0
Cittadella 0 0
Como 0 0
Cosenza 0 0
Frosinone 0 0
Genoa 0 0
Modena 0 0
Palermo 0 0
Parma 0 0
Perugia 0 0
Pisa 0 0
Reggina 0 0
Spal 0 0
Sudtirol 0 0
Venezia 0 0

ULTIME GARE DISPUTATE