Il Tabellino

FANO – ORVIETANA 1-1

FANO (3-5-2) Tommasino; Bonacchi, Mistura, Brocca; Niang, Zanni, Nappo, Capezzani, Severini; Broso, Serges. All: Mosconi (Entrati nella ripresa: Bizzini, Ravanelli, Tomassini, Roberti, Niang, Zingaretti, Malshi, Pensalfini, Brunetti)

ORVIETANA (4-3-3) Patata; Omhonria, Borgo, Suhs, Biancalana; Carletti, Ricci, Rinaldi; Bracaletti, Tomassini, Nicodemo (Entrati nella ripresa: Rossi, Lanzi, Guinazu, Purgatori, Proietti, Guazzaroni, Albani, Di Natale, Spinelli).

Arbitro: Tittoni di Pesaro.

Reti: 45’ pt Bracaletti, 13’ st Nappo.

In serie D proseguono le prove libere in attesa dell’ufficializzazione circa la composizione dei gironi rinviata alla prossima settimana. Il tutto dovuto “all’ordine pubblico”, dopo il ripescaggio del Livorno a danno del Figline retrocesso in Eccellenza. Il problema sarebbero i derby fra capoluoghi toscani Arezzo, Grosseto, Livorno), in via di soluzione, con il dirottamento dei labronici in un altro girone. Confermate, ancora ufficiosamente, le altre sedici sorelle avversarie dell’Orvietana cui potrebbe essere aggiunto lo Scandicci. Se così sarà verranno anche rispettate le date per l’inizio delle attività ufficiali, in caso contrario si ipotizza uno slittamento contenuto. Quindi, avanti con le amichevoli, nelle quali si gioca senza la pressione del risultato, che servono agli allenatori e preoccupano soltanto quei giocatori, scavalcati, nel periodo di preparazione da altri compagni e ancora non del tutto certi di permanere nelle Società in cui hanno iniziato il lavoro.
I biancorossi, nell’amichevole di mercoledì hanno pareggiato (1 a 1) con il Fano, in una partita vera tra avversari di categoria. I marchigiani, dopo la paura per aver sfiorato l’Eccellenza nell’ultimo campionato, hanno attrezzato una signora squadra per puntare alla tranquillità e anche a qualcosa in più. L’Orvietana non ha per niente sfigurato, è andata in goal con capitan Bracaletti su azione manovrata, dopo lo svantaggio su palla inattiva. Ciccone afferma come ci sia ancora molto da decifrare, soddisfatto, però, della cattiveria agonistica messa sul piatto dai giocatori sulla quale insiste dal primo giorno di preparazione. Sezionando i reparti, segnali incoraggianti arrivano dal pacchetto arretrato, dove Omohonria è stato proposto sulla destra, posizione per lui più naturale, Suhs e Borgo centrali particolarmente efficaci quando lo scontro si fa duro e Biancalana a sinistra che non ha demeritato. Meno fluida la manovra a centrocampo rispetto alla partita con la Nestor e reparto in leggero regresso. Come, d’altra parte, quello offensivo che è parso faticare un po’ in fase conclusiva. Il tutto, fa dire a Ciccone che sia ancora troppo presto per avventurarsi in giudizi, magari smentiti dalla prossima partita. L’Orvietana, però, ha operato bene nel gioco di rimessa ed è un altro punto a favore in proiezione di un campionato, nel cui progetto non figura la parola “vincente” e dove l’obiettivo rimane una salvezza tranquilla. Stasera il quarto atto, ospite del Muzi l’Olympia Thyrus. Sarà un caso, ma forse non lo è, che il calendario delle amichevoli sia stato costruito scegliendo antagonisti tra i più agguerriti nell’Eccellenza trascorsa, almeno negli scontri diretti con i biancorossi. E ‘stato così con la Nestor, altrettanto si attende con i ternani che non hanno più Tramontano, goleador approdato nella categoria superiore ma possono contare sull’ex, Moreno Agostini, quale sicuro punto di riferimento. Ben vengano questi confronti nei quali la nuova squadra può solo crescere.

Foto: Orvietana Calcio

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
14a di campionato, 26/11/2022
Pisa - Ternana 3 - 1
Eccellenza
14a di campionato, 27/11/2022
Lama - Narnese 2 - 1
Cannara - Olympia Thyrus 2 - 3
Promozione gir. B
13a di campionato, 27/11/2022
Todi - Amerina 2 - 1
Terni F.C. - Sporting Terni 4 - 0
San Venanzo - Vis Foligno 0 - 1
Real Avigliano - AMC 98 0 - 1
Clitunno - Guardea 1 - 1
Athletic Bastia - Campitello 1 - 2