Domani alle ore 15 inizia il campionato nazionale di Serie D, girone E. Impegno in casa per l’Orvietana che riceve come prima avversaria il Tau Altopascio. I lucchesi da un anno a questa parte stanno vivendo situazioni quasi identiche all’Orvietana: neopromossi la scorsa stagione, avvio difficile, ritorno da protagonista. Risultato: Orvietana e Tau finirono a pari merito al 9° posto, l’esatta metà della classifica. Obiettivo dichiarato da entrambe: evitare le sofferenze della prima parte della scorsa stagione, provare a centrare una salvezza più tranquilla, tradotto più anticipata, cercando di potersi meglio divertire nella fase finale del torneo. Non inganni, non è un obiettivo da poco, nemmeno tanto scontato visto il gran numero di avversarie agguerrite.

Altra cosa che ha accomunato le due società, l’esito del primo turno di coppa Italia: entrambe hanno pareggiato 2-2 fuori casa (il Tau a Gavorrano), per poi perdere ai rigori. L’unica differenza sta nella guida tecnica, confermato Fiorucci ad Orvieto, mentre a guidare la squadra della provincia di Lucca è stato chiamato un nuovo allenatore: Simone Venturi, viareggino classe 71, lo scorso anno ha trascinato ai playoff il Real Forte dei Marmi Querceta, prima ancora si era seduto sulle panchine di Aglianese, Ghiviborgo, San Donato e Montevarchi. Rosa importante, su tutti il centrocampista Bruzzo, lo scorso anno a Livorno e il difensore Zini, che con il San Donato ha vinto questo girone due anni fa. In attacco Noccioli, lo scorso anno in C sempre al San Donato.

L’Orvietana dovrà fare a meno di Simone Siciliano squalificato per un residuo della scorsa stagione, per il resto Fiorucci dovrebbe avere tutti disponibili.

Si gioca allo stadio Muzi, arbitro: Salvatori di Macerata (Bianchi di Roma1–Neroni di Ciampino).

Nella foto Orvietana Calcio: Manoni

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
38a di campionato, 10/5/2024
Feralpisalò - Ternana 0 - 1