“Sprecato per questa categoria”! Era uno dei primi commenti apparsi sui social, dopo il primo periodo trascorso da Daniele Proia, a San Benedetto del Tronto, alla fine dell’estate 2022. Adesso, il barbuto giocatore romano fa parte della famiglia biancorossa. Mancino, svelto di gamba, piedi che accarezzano la palla, le prime impressioni dopo aver seguito il suo iniziale allenamento.

Matteo Panzetta, D.G. dell’Orvietana Calcio, disegna un quadro più approfondito:
“Innanzitutto, Buon Anno agli sportivi di fede biancorossa, da parte mia e di tutta la Società. Daniele è con noi da ieri, dopo aver rescisso il contratto con Roma City. E’ un centrocampista avanzato ma molto duttile a coprire altre posizioni e, soprattutto, è abituato a fare gol oltre che servire assist importanti come si può vedere sui siti che si dedicano al calcio”.

Voi addetti e lo staff tecnico, se abbiamo capito, pensate aver individuato la zona del campo nella quale l’Orvietana è stata, fino a ora, in maggior sofferenza:
“Chiaro che sì. Rizzolo, che sta lavorando con grande impegno, c’ha fornito le sue indicazioni e abbiamo agito di conseguenza”.

Il reparto difensivo ha messo la freccia in su al proprio ematocrito. Adesso si fa maggiore densità e dovremmo essere più coperti:
“Da quando è arrivato, il tecnico ha subito provato un assetto diverso (3-5-2) e le cose pare si vadano sistemando. Infilare la palla dentro la porta, invece, è ancora troppo complicato. Da qui, la decisione di puntare su un giocatore d’esperienza abituato, come già detto, ad andare a segno personalmente o confezionare assist importanti”.
Proia, però, non gioca una partita di campionato dalla fine di novembre, quando, si presume possano essersi evidenziati i primi problemi con la vecchia Società. Toccherà al mister e al vice, Broccatelli, valutarne l’utilizzo immediato ad Altopascio o meno.
La tifoseria, probabilmente, oltre a Proia, attendeva qualcosa in più :
“Lo so perfettamente, ma torno a ripetere le difficoltà incontrate in questo primo anno con l’attuazione delle nuove disposizioni contrattuali. Le Società, mossesi con una maggior presenza sul mercato attuale, sono, tutte o quasi, Club con disponibilità economiche evidentemente maggiori delle nostre. Che, hanno loro consentito soltanto l’ampliamento delle rose non essendo più permesso interrompere il rapporto con i giocatori già sotto contratto a meno di rescissione consensuale, come fatto tra Proia e Roma City. Nel caso dell’Orvietana è stato possibile utilizzare tale formula con Osakwe e Onishchenko.
Ma, siamo, comunque, certi sul valore di tutti i nostri tesserati, nella certezza che il lavoro iniziato da Rizzolo a metà dicembre darà positivi riscontri.
Con l’occasione, vorrei anche pregare gli sportivi di portare un po’ di pazienza. In classifica non siamo messi malissimo e stiamo lavorando per creare le condizioni a un girone di ritorno positivo che conduca l’Orvietana alla salvezza”.
La Corte Federale ha restituito il punto conquistato sul campo a Ghiviborgo. Rimarrà in pianta stabile ?:
“Abbiamo un ottimismo, come si dice, moderato. Sappiamo di avere la coscienza a posto avendo sempre operato nei termini stabiliti dalle regole. La Corte Federale ha visto le cose in maniera diversa, a noi favorevole, di quanto aveva deciso il G. Sportivo. Cui, ora, torna la palla. Anche il Ghiviborgo sarà chiamato a decidere se proseguire o meno la sua battaglia per il punto. Quindi, a oggi, è molto complicato parlare di certezze nell’uno o nell’altro senso”.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
28a di campionato, 2/3/2024
Ternana - Parma 1 - 3
Eccellenza
24a di campionato, 3/3/2024
Tavernelle - Olympia Thyrus 0 - 1
Atletico BMG - Terni F.C. 3 - 4
Narnese - Castiglione Lago 1 - 1
Promozione gir. B
24a di campionato, 3/3/2024
Todi - Campitello 1 - 2
Sangemini Sport - Bevagna 0 - 2
Real Virtus - AMC 98 2 - 0
Guardea - Ducato Spoleto 0 - 2
Foligno Calcio - San Venanzo 0 - 0
Clitunno - Amerina 1 - 0