E’ il preparatore atletico della Generali Futsal Ternana ormai da due anni, arrivato alla corte rossoverde in punta di piedi perché nel mondo del Futsal ha avuto solo poche esperienze. Simone Gubbiotti, un’èlite nella sua professione, ci ha messo poco a dire di sì alla proposta esposta nell’estate del 2021 del direttore sportivo Michele Carpinelli e di Marco Santi. I due dirigenti infatti, per far crescere la società in modo verticale, nell’estate di due anni fa hanno deciso di affidare le chiavi della preparazione fisica e atletica a uno degli elementi più esperti del comprensorio ternano. I tanti anni vissuti nel mondo del calcio a livello giovanile sia da allenatore che da preparatore e coordinatore motorio, le esperienze nel nuoto, nella pallavolo e nel rugby sono la prova schiacciante che la Generali Futsal Ternana non poteva affidarsi in mani migliori. L’anno in cui ha iniziato la propria avventura nelle giovanili risale al 1999 quando Simone approdò alla Bosico, società in cui rimase per ben nove anni. La seconda esperienza alla Ternana è durata dieci anni mentre la terza società in cui ha lavorato per “soli” due anni è la Narnese. Il mondo del Futsal lo ha conosciuto grazie alla Coar Orvieto allenata da mister Mariano Lima, compagine che militava nel campionato di serie B. Il Covid e le infinite esperienze nel settore giovanile lo hanno portato a pensare di prendersi un anno sabatico ma la società del presidente Luca Palombi è riuscita a fargli cambiare idea non spegnendo la passione e l’entusiasmo che Simone ha nei confronti del suo lavoro, tant’è che da due anni fa parte della grande famiglia rossoverde portando con sé la professionalità e l’esperienza acquisita nel tempo.
Felice del ruolo Simone: “Il primo contatto per arrivare alla corte rossoverde è stato con Marco Santi tramite il responsabile dell’Under 19 e Under 17 Daniele Liberati, mio grande amico. E’ bastato un piccolo confronto, poche parole, uno sguardo per accettare la proposta della Generali Futsal Ternana che ritengo una delle società più sane che fanno parte del mondo del Futsal. Il progetto ambizioso di provare a vincere un campionato o quanto meno approdare costantemente nei play-off è stato uno dei motivi che mi hanno convinto a far parte di questa famiglia. Mi trovo bene, non c’è stato mai nessuno screzio, sono stato sempre messo nelle condizioni migliori per lavorare e questi sono elementi da non sottovalutare. I ragazzi sono sempre stati disponibili anche se qualche volta hanno storto il naso davanti a determinati tipi di lavori ma è normale, io dico sempre è fatica far faticare. Siamo agli sgoccioli della stagione, speriamo di allungare fino ai primi giorni di giugno i nostri sacrifici e quindi, nonostante gli spareggi promozione hanno inizio sabato prossimo, non c’è alcun bisogno di fare una preparazione specifica. Mi ispiro al concetto di base per il quale le preparazioni a lungo termine servono per arrivare alla prima giornata di campionato per poi lavorare in modo progressivo e graduale settimana per settimana. Ho piena fiducia nei ragazzi per i play-off perché hanno sempre dimostrato di essere attaccati alla maglia, di avere un cuore ed un’anima, altrimenti non si arriva terzi in coabitazione con un’altra squadra se non si hanno queste caratteristiche”.

Fonte: Generali Futsal Ternana - Ufficio Stampa

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
38a di campionato, 10/5/2024
Feralpisalò - Ternana 0 - 1