Il Tabellino

PONTEVALLECEPPI - ORVIETANA 1-2

PONTEVALLECEPPI: Guerri , Nofri Onofri (80’ Vispi ), Cozzari , Fanini, Pinazza, Battaglini, Potenza (75’ Burcut), D’Ambrosio (69’ Betti), Regnicoli, Sinisi, Marri. All. Bruni

ORVIETANA: Sganappa , Gulino , Mancinelli, Bernardini, Nuccioni, Avola, Zagarella, Cotigni, La Cava, Locchi (72’ Moneti), Saleppico. All.: Fatone

ARBITRO: Andreani di Terni

MARCATORI: 33’ La Cava (O), 45' Saleppico (O), 85’ Regnicoli (P)

L’Orvietana si riscatta. Domina la partita e vince a Pontevalleceppi, prendendosi pure la platonica rivincita sullo spareggio di fine estate. I biancorossi ritrovano la squadra con le idee giuste e la metodica e precisa applicazione delle stesse. Segnano due volte nel corso del primo tempo, con il primo gol di La Cava e il raddoppio del ritrovato Saleppico. Il centravanti di ritorno conferisce spessore al settore avanzato, guadagna punizioni da attaccante esperto, fa salire la squadra quando serve. Ne beneficia la manovra complessiva, meno affannata, anche perché c’è un attimo in più per leggere il migliore sviluppo delle giocate. A centrocampo emerge zagarella ma Cotigni e Bernardini non sono da meno, anche se mancano due occasioni per rendere più rotondo il risultato. Che non è mai in bilico fino al minuto 85, quando, una leggerezza di Sganappa offre l’opportunità a Regnicoli di provare a riaprire la partita. Buona la prova di Mancinelli e Gulino, con quest’ultimo che rimedia una dolorosa botta al naso, che giocano ai lati di Nuccioni e Avola.

Tutti attenti e puntuali nelle chiusure, sempre compatti nei movimenti. Il fatto stesso, che la prova complessiva, abbia fatto passare in second ordine le assenze di Polidori, Mouaha, Viviani e Frellicca è la conferma di una delle migliori prestazioni stagionali. Riccardo Fatone, pure soddisfatto, mette un freno ai troppo facili entusiasmi:” Attenti a dire che la nostra sia stata la partita perfetta. Fosse stato così, avremmo avuto, minimo, quattro reti di vantaggio, evitando il patema dei minuti conclusivi”. A parte ciò il tecnico si sofferma sull’atteggiamento tattico:” Non abbiamo rinunciato al nostro modulo. Siamo stati, però, un po’ più bassi e questo c’ha dato compattezza”. Il d.s., Matteo Porcari, raggiante, stronca sul nascere ogni eventuale ipotesi di ulteriore ampliamento dell’organico: “Privi di quattro titolari, abbiamo giocato una partita eccellente. Significa che siamo ben coperti in tutti i ruoli. Il nostro cammino proseguirà con questi uomini”. I tre punti collocano l’Orvietana solitaria al sesto posto, con un discreto cuscinetto sulla zona più calda. Domenica prossima ancora trasferta. Si va a Bastia, nella tana della capolista. La testa è sgombra, c’è l’opportunità di fare molto bene.

Foto Orvietana Calcio (pagina facebook)

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Eccellenza
Squadra Pt G
Bastia 61 30
Cannara 60 30
San Sisto 54 30
Subasio 53 30
Angelana 45 30
Narnese 41 30
Pontevalleceppi 40 30
Vol. Spoleto 39 30
Fontanelle Br. 37 30
Lama 37 30
Orvietana 36 30
M. Martana 36 30
Castel del Piano 35 30
Trasimeno 27 30
Petrignano 27 30
Ventinella 23 30

ULTIME GARE DISPUTATE