Il Tabellino

ORVIETANA – BASTIA 0 – 1

ORVIETANA: Sganappa, Gulino, Avola G., Bernardini (50’ Polidori), Nuccioni (46’ Frellicca), Viviani, Locchi (66’ Moneti), Cotigni, La Cava, Zagarella, Saleppico. All. Avola F. (Fatone sq.)

BASTIA: Lillacci, Muzhani (75’ Rosignoli), Bokoko, Pinazza, Fiorucci, Zanchi, Stirati (70’ Berettoni), Marchetti, Bura (88’ Guarino), Missaglia (92’ Mammoli). All. Grilli L.

Arbitro: Leorsini di Terni (Vinti – Goretti)

Marcatore: 31’ Stirati

All’Orvietana non riesce l’impresa. Perde con la capolista Bastia, ma il guaio grosso permane quello combinato la domenica precedente con il Ponte Valleceppi. Adesso è tardi per recuperare e diventa tassativamente obbligatorio non perdere l’ultimo autobus che passa per la partita con la Trasimeno, dove gioca Lorenzo Brescia, nel prossimo fine settimana. Non c’è da aspettarsi regali, perché nessuno vuole arrivare all’ultimo posto, quello della retrocessione diretta. E siccome la Trasimeno occupa una posizione che la mette a rischio, farà di tutto per prendere punti con l’Orvietana. Dopo oggi, quindi, abbiamo un Bastia alle stelle e ad un passo dalla serie D, mentre i biancorossi sono ancora impantanati a quota 35, in attesa di un mezzo di recupero che li riporti su un terreno solido. Ma guai a sperare in qualche regalia o altri risultati provenienti da altri campi perché sarebbe la fine di tutto. Quindi, testa bassa e pedalare di brutto fino all’ultimo fischio. Un verdetto, quello che ha dato i tre punti alla capolista, troppo punitivo per i nostri, più volte ad un passo dalla parità nei secondi quarantacinque minuti, dopo un primo tempo piuttosto grigio, nel quale la differenze dei valori in campo era parsa più marcata. Va detto, però, che l’Orvietana ha ritrovato se stessa una volta deciso di tornare all’antico, con i tre attaccanti in campo e tutti gli altri meglio abituati e pronti alla nuova situazione. I biancorossi hanno anche perso Nuccioni a metà strada, per il riacutizzarsi di un problema fisico e non hanno avuto in Sganappa la solita saracinesca. Determinante, la sua valutazione su un lungo traversone proveniente dalla destra, stimato quale palla sul fondo, divenuto invece prezioso per la testa di Fiorucci e la forte conclusione sottomisura di Stirati. La reazione della squadra di casa era tutta nel tentativo di Zagarella sul quale La Cava arrivava con un attimo di ritardo. Poi la ripresa, con Frellicca per Nuccioni, Polidori quasi subito in campo e Zagarella arretrato sulla linea mediana. Sarà stato un caso ma, da quel momento un’Orvietana più coraggiosa e con idee più performanti, sostituiva quella pavida, vista fino allora. Contestualmente, prendeva quota l’ansia del Bastia, evidenziata da una quasi autorete di Muzhani e da un facile pallone non trattenuto da Lillacci. Ancora un contatto sospetto, in area, tra il numero due e Polidori, una conclusione diagonale di Moneti non perfezionata da Saleppico e un rigore in movimento, con palla spedita alta dal solito Polidori, a denunciare, però, la scarsa freddezza in fase conclusiva, confermata dall’errore di Moneti, che mandava il pallone alto, nel primo dei quattro minuti di recupero.

Foto Orvietana Calcio (pagina facebook)

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Eccellenza
Squadra Pt G
Lama 16 6
Foligno 14 6
Spoleto 13 6
Ellera 11 6
Sansepolcro 9 6
Castel del Piano 9 6
Pontevecchio 8 5
Angelana 7 6
San Sisto 6 5
M. Martana 6 6
Narnese 6 6
Ducato 6 6
Pievese 5 6
Pontevalleceppi 5 6
Orvietana 4 6
Assisi Subasio 3 6

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.B
6a di campionato, 14/10/2018
Virtus Verona - Ternana 0 - 2
Eccellenza
6a di campionato, 14/10/2018
Pontevalleceppi - Orvietana 3 - 0
Sansepolcro - Narnese 1 - 1
Promozione gir. B
6a di campionato, 14/10/2018
Terni Est Soccer School - Campitello 0 - 1
San Venanzo - AMC 98 2 - 0
Olympia Thyrus - Nestor 1 - 1
Giove - Gualdo Casac. 2 - 3
Amerina - Montefranco 2 - 0