Non mancano le emozioni in vista della Maratona di New York per i ragazzi della Ternana Marathon che si trovano nella Grande Mela anche in veste di 'testimonial' del marchio del Prosciutto di Norcia IGP. Il gruppo di atleti rossoverdi ha incontrato la simpatia del cantautore Gianni Morandi e ha donato una felpa all'ultramaratoneta Giorgio Calcaterra.

Domenica 4 novembre il via alla 48° edizione della maratona più famosa del mondo impreziosita quest'anno dal connubio gastronomico-sportivo in salsa umbra tra il Consorzio di Tutela del Prosciutto di Norcia IGP e il team rossoverde del Presidente Tommaso Moroni. Le due parti, grazie alla preziosa collaborazione della dottoressa Eleonora Teodori hanno promosso in questi giorni di attesa del grande evento la campagna ‘Prosciutto, Sport e Salute’ e fornito consigli utili a tutti coloro che praticano regolarmente attività fisica.

Come prepararsi al meglio per affrontare la 42 km è quello che invece suggerisce la dottoressa Teodori: "Prima della gara, il prosciutto è l’ideale. Nella dieta dei miei sportivi, compresi i corridori della Marathon Club, è un alimento spesso presente in quanto coniuga le esigenze nutrizionali di un atleta all’alta digeribilità, e viste le numerose proprietà che possiede è facile capire perché è un cibo chiave nello sport.

Una porzione di crudo può essere molto utile nel pre-allenamento, al fine di rendere disponibili al muscolo gli aminoacidi ramificati che serviranno alla sua “ricostruzione” una volta terminato l’allenamento. Subito dopo uno sforzo fisico, invece, il muscolo è affamato di zuccheri in quanto essi sono il loro carburante preferenziale. Di conseguenza subito dopo l’attività fisica serve assumere carboidrati, anche con alto indice glicemico (frutta, riso, pane, fette biscottate…) i quali stimoleranno l’ormone insulinico che li dirotterà a ripristinare le riserve di glicogeno nel muscolo, anziché nel tessuto adiposo come accadrebbe per un sedentario.

Conseguentemente al lavoro muscolare parte delle proteine che lo costituiscono possono danneggiarsi, rilasciando in circolo aminoacidi liberi. Assumere proteine subito dopo lo sforzo fisico, dunque, servirebbe solo ad un inutile sovraccarico di lavoro per fegato e reni che saranno obbligati a smaltire tale eccesso. Consigliabile invece assumerle ad esempio a cena, se ci si è allenati il pomeriggio, anche perché la riparazione dei tessuti e la nuova sintesi di massa muscolare avviene lentamente e per la maggior parte, nella fase di riposo notturno. Il prosciutto crudo, accompagnato da un bel piatto di verdure, sia cotte che crude, può essere un pasto ad hoc per lo sportivo".

Al presidente del Consorzio Pietro Bellini, non resta che augurare ai podisti umbri buon divertimento: "Sicuro che correranno secondo il principio della lealtà sportiva, con Norcia e tutto il territorio fiaccato dal sisma nel cuore, orgogliosi di portare al petto il nome di un’eccellenza umbra che racchiude in sé storia, tradizione, professionalità, competenza e ovviamente un gusto unico, il nome del Prosciutto di Norcia IGP".

E allora... Pronti Prosciutto VIA.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.B
15a di campionato, 8/12/2018
Ternana - Fermana 2 - 0
Eccellenza
14a di campionato, 9/12/2018
Orvietana - Angelana 2 - 1
Narnese - Spoleto 2 - 1
Promozione gir. B
14a di campionato, 9/12/2018
Montefranco - San Venanzo 0 - 1
Gualdo Casac. - Olympia Thyrus 4 - 0
Giove - Viole 1 - 0
Campitello - AMC 98 3 - 3
Amerina - Terni Est Soccer School 3 - 1