Una squadra giovane e composta soprattutto da ragazzi del posto, storicamente molto legata al suo territorio. La Real Avigliano si confronta per la prima volta nella sua storia con il campionato di Promozione dopo la magnifica impresa culminata con i playoff vinti nello scorso campionato. Un torneo sicuramente duro e difficile per la giovane e inesperta compagine di mister Massimo Carlone che per˛ ce la sta mettendo tutta per centrare l'obiettivo, in una classifica ancora molto corta e che lascia quindi aperta ogni possibilitÓ. In particolare il 2-2 di sabato a Guardea dimostra che la Real Avigliano ha le carte per provare la rimonta.

I gol sono stati firmati da Giordano e Fenici, due nuovi calciatori arrivati nel mercato di riparazione grazie al lavoro del ds Luciano Papini, di Matteo Carloppi, collaboratore tecnico e preparatore dei portieri ma prezioso anche dietro le quinte, e lo stesso tecnico Massimo Carlone. Cosý alla squadra talentuosa ma molto giovane di inizio stagione, dal 1░ dicembre si sono aggiunti giocatori esperti che alzano l'etÓ media ma anche il livello qualitativo. Gente come Lorenzo Bordoni, attaccante ex Sporting lo scorso anno capocannoniere in Prima Categoria, o ancora Amedeo Testarella (classe 98) centrocampista centrale di buona tecnica e ottima visione di gioco proveniente dal Campitello, il portiere ex Montefranco Danny Checcobelli (classe 91), l'attaccante Federico Fenici (classe 91) anche lui ex Sporting, il giovane difensore centrale (classe 2003) Antonio Giordano fuoriquota proveniente dall'Olympia Thyrus. Proprio i gol di Fenici e Giordano hanno portato al 2-2 di Guardea. E dalla prossima settimana si aggregherÓ alla squadra, in attesa di poter essere tesserato a gennaio, anche il talento Nicolas Peschiaroli (classe 2005) dalla Ternana.

Per tanti nuovi arrivi un arrivederci doloroso. Quello di capitan Mattia Capaldini che dopo un brutto infortunio al ginocchio contro la Vis Foligno ha dovuto mettere via temporaneamente gli scarpini ma si Ŕ voluto subito mettere a disposizione del club vestendo i panni di tecnico al seguito del Giovanissimi. A dimostrazione ulteriore dell'attenzione verso la crescita dei ragazzi che viene tenuta nella societÓ della Real Avigliano. Insomma la strada Ŕ ancora lunga con 8 punti dopo 14 partite e l'ultimo posto in classifica. Ma la zona playout Ŕ distante appena 2 punti e la salvezza diretta solo 5. Tutto Ŕ possibile e come ogni campionato insegna, basta infilare una serie positiva per cambiare totalmente il senso di una stagione. Impresa che ad Avigliano vogliono realizzare, come nello spirito del paese che da sempre segue con passione le vicende della squadra cittadina, anche con la giusta dose di goliardia e condivisione. Come dimostrano i preparativi giÓ messi in moto per la cena di Natale mercoledý 21 dicembre ai locali della taverna di Sismano. Calcio e sentimento popolare ad Avigliano sono una cosa sola. La vera forza che spinge la squadra verso l'impresa.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Promozione gir. B
Squadra Pt G
AMC 98 0 0
Campitello 0 0
Fanello Calcio Orvieto 0 0
Guardea 0 0
San Venanzo 0 0
Sangemini Sport 0 0
Bevagna 0 0
Cerqueto 0 0
Clitunno 0 0
Ducato Spoleto 0 0
Foligno Calcio 0 0
Nestor 0 0
Spoleto 0 0
Todi 0 0

ULTIME GARE DISPUTATE