Il Tabellino

MONTESPACCATO – ORVIETANA 2-2

MONTESPACCATO: Tassi, Pollace, Anello, Nanci, Pesarin (1’st Maugeri), Mascella (44’st Laziz), Tataranno (14’st Calì), Attili (44’st Bianchi), Cerone, Bosi (35’st Maurizi), Vitelli. A disp.: Di Maio, Putti, Corelli, Pietrangeli. All.: Campolo.

ORVIETANA: Marricchi, Omohonria (44’st Siciliano), Papale (44’ st Di Loreto), Borgo, Ricci, Bassini, Rosini, Proietto, Tomassini, Rinaldi (21’st Alagia), Mignani (30’st Carletti). A disp.: Rossi, Biancalana, Di Natale, Chiaverini, Bracaletti. All. Fiorucci.

ARBITRO: Lascaro di Matera (Castaldo di Frattamaggiore – Balbo di Caserta).

MARCATORI: 13′ pt Rosini (O), 16′ pt Bassini rig.(O), 43′ pt Bassini aut. (M), 33’st Calì (M).

NOTE: al 5′ pt Tassi para un rigore a Tomassini (O). Espulso: Ricci (O) per doppia ammonizione al 36’st; ammoniti Rinaldi (O); Tataranno, Vitelli, Cerone, Mascella (M), angoli 6-3

Partita a due volti, con l’Orvietana a dominare nella prima frazione e gli avversari che si rifanno nella ripresa. L’approccio dei biancorossi al confronto, poi rivelatosi meno fosco di quanto era nelle aspettative, è il migliore che si potesse attendere. Quasi in gol già al primo minuto e vantaggio mancato dopo quattro, allorché Tomassini si fa respingere un calcio di rigore concesso dall’arbitro per l’atterramento subito da Mignani. Il quale si fa notare in grande giornata. Altrettanto fa Rosini che porta la squadra in vantaggio, dopo 14’, con un preciso colpo di testa su assist di Rinaldi. E non finisce qui. Trascorrono due minuti e Rosini è ancora protagonista. Contrasto durissimo con un avversario in piena area di rigore e per l’arbitro ci sono gli estremi per il secondo penalty. Stavolta dal dischetto calcia Bassini: botta imprendibile per Tassi e doppio vantaggio biancorosso. Per l’Orvietana la partita scorre sul velluto. Rinaldi e Rosini pendolano sulle fasce, Proietto e Ricci presidiano la zona centrale, Mignani e lo stesso Tomassini non disdegnano dare una mano e tutto serve per alleggerire il lavoro della difesa. Purtroppo, la squadra biancorossa paga, a caro prezzo, il momentaneo attimo di rilassamento che caratterizza gli ultimi minuti del tempo. Ne approfittano i padroni di casa, in leggero risveglio, per trovare la rete che accorcia le distanze. La palla, calciata da Mascella viaggia tranquilla verso Marricchi, ben appostato. Sulla traiettoria interviene, in modo involontario, un piede di Bassini, con la sfera che diventa imprendibile per il portiere biancorosso. Mancano due minuti al termine, la rete cambierà l’inerzia della partita. Il secondo tempo propone un Montespaccato diverso, probabilmente come era stato presentato alla vigilia, con l’Orvietana che fatica a trovare contromisure producenti. Le due fasce diventano preda degli azzurri di casa, così come, in mezzo, il filtro manifesta fori un pochino più larghi. Comunque, per oltre mezz’ora, le cose non cambiano. Ecco gli avvicendamenti, con Alagia, Carletti, Siciliano e Di Loreto a prendere il posto di Mignani, Rinaldi, Omohonria, Rosini. Nel Montespaccato c’è Calì, punta centrale, più intraprendente di chi lo aveva preceduto. Prova a sorprendere Marricchi di testa, sbagliando la mira al primo tentativo e andando a segno con la seconda chances, sempre con la parte più alta del corpo. La parità porta i padroni di casa a insistere, anche se è l’Orvietana, in inferiorità numerica per l’ultimo quarto d’ora a causa dell’espulsione di Ricci (doppia ammonizione) a creale le occasioni più clamorose. Mignani, poco prima della sostituzione, si presenta davanti a Tassi. Il tiro non è male, ma impatta sul piedone del portiere in uscita. Ancora più eclatante la situazione venutasi a creare al minuto 93. Tomassini, solo a due metri dall’area di porta, riceve un pallone d’oro dalla destra. Forse, avrebbe anche il tempo per ragionare qualche secondo in più. Sceglie di colpire di prima intenzione e la sfera supera la traversa.

Foto: Orvietana Calcio

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
38a di campionato, 10/5/2024
Feralpisalò - Ternana 0 - 1