I migliori risultati clinici si ottengono con un pool di specialisti piuttosto che dal singolo professionista. Per questo la CIDAT Srl è lieta di annunciare il nuovo centro di gastroenterologia ed endoscopia digestiva presso il centro diagnostico e specialistico Murri in via Ciaurro 6 a Terni che si avvarrà di professionisti con comprovata esperienza nel settore, maturata dopo anni di servizio presso strutture ospedaliere nel campo delle malattie digestive.



Grazie alla collaborazione professionale avviata con il Dr. Anselmo Della Spoletina e con il Dr. Lando Terribili, il centro è in grado di fornire un servizio completo ed innovativo nel campo endoscopico. Professionalità e competenza si integrano alla qualità dei servizi già esistenti: colon virtuale eseguita con un nuovissimo sistema Tac 32 strati, entero rmn ad alto campo, ecografie cliniche, breath test, laboratorio di analisi ematochimiche. Una moderna dotazione strumentale e una notevole capacità professionale per dare una risposta polispecialistica alle problematiche gastrointestinali dei clienti.



Gli esami comunemente più richiesti sono la gastroscopia (o EGDscopia) e la colonscopia

La gastroscopia (o EGDscopia) consiste nell’introduzione di una sonda, gastroscopio, del diametro di circa 0,5 cm, con una telecamera in punta e delle lenti ed una luce lungo l’apparato digerente superiore attraverso la bocca o il naso. Consente di valutare lo stato anatomico dell’esofago, dello stomaco e del duodeno, confermando o meno la presenza di malattie. E’ un esame sostanzialmente sicuro, non doloroso, ma fastidioso, anche se essendo una metodica invasiva può essere gravata, a volte, con basse percentuali, da complicazioni. Il paziente si deve presentare all’esame a digiuno da almeno 6-8 ore e non è indispensabile farsi accompagnare. Non è necessario interrompere alcuna terapia farmacologia, a meno che non venga richiesto.



Prima dell’esame possono essere praticate premedicazioni: i.e. con sedativi e topica, a livello faringeo, con anestetici spray (gli effetti dei farmaci somministrati durano circa 60-90 minuti). Subito prima dell’esame il paziente deve rimuovere eventuali protesi dentarie mobili. L’introduzione della sonda con l’aria insufflata (riassorbita al termine dell’esplorazione endoscopica) danno luogo alla sensazione di corpo estraneo, riflesso del vomito, sensazione di gonfiore ed eruttazioni. La durata dell’esame diagnostico varia da 5 a 10 minuti; il paziente potrà rialimentarsi, evitando bevande calde, entro un’ora dal termine dell’esame ed entro un paio di ore potrà tornare alle proprie attività lavorative.



La colonscopia consiste nell’introduzione di una sonda di diametro di circa 13 mm, lungo il colon attraverso il canale anale e consente di valutare lo stato anatomico dell’ano, del retto, del colon ed eventualmente dell’ileo terminale, confermando o meno la presenza di malattie. E’ un esame sostanzialmente sicuro, anche se essendo una metodica invasiva può essere gravata, a volte, con basse percentuali da complicanze. Per eseguire l’esame occorre effettuare una accurata pulizia del colon, la cui procedura e modalità di esecuzione vi verrà consegnata dalla segreteria del servizio al momento della prenotazione.



Dopo la preparazione non è indispensabile il digiuno e può essere assunto un pasto liquido leggero; non è indispensabile essere accompagnati. Durante l’esame si potrà avvertire: sensazione di imminente evacuazione, gonfiore addominale (si insuffla aria con lo strumento per poter visualizzare il viscere che verrà aspirata al termine), saltuariamente dolore; potrà essere meno tollerato in caso di intestino molto lungo o in presenza di aderenze dopo interventi chirurgici sull’addome. L’esplorazione endoscopica del colon dura dai 10 ai 45 minuti ed al termine il paziente può subito rialimentarsi e riprendere le normali attività quotidiane.



Cidat esami diagnostici - visite specialistiche - centro prelievi - medicina del lavoro

LEGGI ANCHE

Benefici e vantaggi della ginnastica posturale. Come e dove praticarla

L'importanza di una sana e corretta alimentazione (per sportivi e non)

Se il problema non è dove si manifesta. La rieducazione posturale Mezieres

Come e quando effettuare una risonanza magnetica nucleare

Cidat: "La tecnica del Pompage per curare algie, contratture, artrosi"

Pubalgia traumatica, cronica e in gravidanza. Come prevenire e curare

Prevenzione, diagnosi e cura delle patologie legate alla spalla

La TECAR nello sport: recupero veloce e allenamento senza interruzioni

Dott. Roberto Teodoro Bock (Centro Cidat): "Sport...l'amico del cuore"

Cidat: "Le visite medico sportive e come azzerare i tempi di attesa"

Ortopedia e traumatologia: come ridurre i rischi di traumi al ginocchio

Come favorire il recupero dopo un trauma grazie alla Fisioterapia

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.B
35a di campionato, 14/4/2019
Ternana - Sudtirol 1 - 1
Eccellenza
28a di campionato, 7/4/2019
Narnese - Orvietana 1 - 0
Promozione gir. B
29a di campionato, 14/4/2019
Viole - Giove 0 - 0
Terni Est Soccer School - Amerina 2 - 1
San Venanzo - Montefranco 2 - 0
Olympia Thyrus - Gualdo Casac. 2 - 3
AMC 98 - Campitello 1 - 2